header_5
Le attività di progetto
Uscite didattiche in frantoio

Per educare i giovani consumatori sull’importanza di scegliere la qualità per salvaguardare la propria salute, attraverso un percorso didattico – culturale sono state realizzate una serie di attività incentrate su un tema unificante, la visita ai frantoi oleari, con particolare attenzione all’aspetto didattico, inteso come possibilità di scoperta dei percorsi di filiera, tra tradizione e innovazione, con momenti ludici e allo stesso tempo istruttivi.
I ragazzi sono stati informati e sensibilizzati sui temi della tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti che abitualmente e con superficialità finiscono sulle tavole delle loro famiglie, percorso finalizzato alla valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva e alla diffusione della cultura dell’olio, con particolare riferimento al consumo di olio con certificazione DOP.

In particolare si è seguito un percorso alla scoperta della filiera agricola dell’olio extra vergine d’oliva sullo scenario di un mutevole paesaggio agricolo valorizzando i punti di forza del sistema tracciabilità, qualità e salubrità dell’olio extravergine d’oliva della Terra di Bari DOP e BIO.

I ragazzi e le insegnanti si sono piacevolmente lasciati condurre in questo percorso alla scoperta dei processi di filiera di trasformazione dell’oliva in olio extravergine d’oliva e hanno dimostrato entusiasmo e notevole interesse riguardo a tutte le tematiche affrontate tra le quali l’importanza della tracciabilità come garanzia di qualità e sicurezza alimentare e i benefici salutari derivanti dal suo uso.

Attività svolte

1^ Fase – Attività di informazione e coinvolgimento del mondo scolastico

In questa specifica fase si è dato luogo a tutte quelle operazioni e iniziative utili al coinvolgimento degli istituti scolastici.

2^ Fase – Uscite didattiche dirette

Sono state organizzate uscite didattiche così organizzate durante la mattinata:

1° appuntamento ore 9,00 /11,00 n. 2 classi
2° appuntamento ore 11,30 /13,30 n. 2 classi

Operatori coinvolti per ciascun appuntamento:

  • n. 2 animatori didattici con comprovata esperienza di attività di raccordo e divulgazione sia con il mondo della scuola che con il mondo rurale,
  • staff della struttura ospitante.

In questa specifica fase si sono svolte alcune delle visite guidate programmate ai frantoi.

Le visite sono state divise in tre momenti ben distinti:

1° momento accoglienza dei gruppi classe e presentazione dell’iniziativa, con la spiegazione frontale, utilizzando slide e materiale cartaceo, di tutto ciò che attiene l’ulivo e le olive, ossia il momento precedente alle attività proprie di un frantoio. Si sono affrontati argomenti relative alla coltivazione dell’ulivo e alla raccolta delle olive, con particolare attenzione alle cultivar autoctone.

2° momento visita al frantoio, partendo con la presentazione delle tecniche di molitura antiche e tradizionali si è giunti alla visita di strutture moderne e adeguate al mercato attuale.

3° momento assaggio, per imparare a riconoscere un buon olio extravergine d’oliva. Un aspetto molto apprezzato dai ragazzi è stato il momento della lettura guidata dell’etichetta per educare il consumatore e comprendere meglio la tracciabilità del prodotto di filiera e gli elementi che determinano il rapporto qualità – prezzo.

Attività 2015

Presto Online le nuove attività di progetto