OlioCucchiaio
L’Olio fa bene alla salute

Sono sempre più numerosi gli studi che confermano il ruolo centrale nel campo nutrizionale e salutistico dell’olio di oliva, e in particolare dell’olio extra vergine di oliva sinonimo di gusto e salute ed elemento fondamentale della “dieta mediterranea”, oggi Patrimonio dell’UNESCO.

In un’epoca in cui gli stili di vita diventano sempre più frenetici anche le abitudini alimentari stanno cambiando, oggi tendiamo a mangiare fuori casa, a consumare “spuntini” al di fuori dei pasti abituali e a dedicare sempre meno tempo al mangiare sano.
Riscoprire il valore dei prodotti della nostra terra e abituarsi a consumare l’olio extra vergine di oliva anche con questi nuovi regimi alimentari renderà il nostro corpo più sano. Grazie all’elevata concentrazione di acidi grassi, polinsaturi, tocoferoli, polifenoli, e altre sostanze consumare olio extra vergine di oliva di qualità significa prevenire malattie del cuore e della circolazione e favorire attività antinfiammatorie e antiossidanti per il nostro corpo.

Ma perché l’olio extra vergine di oliva è cosi importante?

Tra i più importanti costituenti nutrizionali dell’olio extra vergine di oliva i polifenoli svolgono un ruolo fondamentale in quanto:

  1. sono degli ottimi antiossidanti e contribuiscono ad eliminare i “radicali liberi”, molecole che se non vengono controllate ed eliminate per tempo finiscono col danneggiare le strutture cellulari;
  2. riducono il colesterolo cattivo in circolazione nel sangue, aumentando la fluidità del sangue e diminuendo, di conseguenza, il rischio di infarti.

Le olive italiane, specialmente quelle del centro-sud, contengono generalmente più polifenoli. Ed è proprio la Puglia, la regione che da sola fornisce quasi la metà dell’olio nazionale, ad avere la cultivar con un altissimo contenuto di polifenoli: la Coratina. Proprio per questo l’olio pugliese si presenta particolarmente piccante e fruttato.

Tra gli altri componenti benefici dell’extravergine troviamo gli acidi grassi insaturi, in particolare l’acido oleico che può essere definito come il “custode” delle arterie in quanto si lega al colesterolo riducendo il livello di quello cattivo (HDL), ma anche alzando il livello del colesterolo buono (LDL).

Gli acidi grassi svolgono funzioni biologiche importanti all’interno del nostro organismo in particolare:

  • funzione energetica: essendo i grassi la sorgente più concentrata di energia;
  • funzione plastica: entrando a far parte delle strutture cellulari;
  • funzione termica: producendo calore per mantenere costante la temperatura del corpo
  • funzione di veicolo di molte sostante liposolubili come diverse vitamine e i carotenoidi, sostanze dal forte potere antiossidante.

Insomma guardando questo alimento da un punto di vista prettamente salutare possiamo affermare che l’olio ha capacità nutritive a dir poco straordinarie.

Infatti è dimostrato che un equilibrato utilizzo di olio extravergine di oliva protegge cuore ed arterie, abbassa il livello di colesterolo nel sangue, rallenta l’invecchiamento delle cellule celebrali ed esercita un potere di prevenzione per l’alterosclerosi.

Le vitamine A, D, E, K hanno proprietà antiossidanti ed effetto protettivo sulle cellule dell’organismo. La vitamina E, in particolare rende più forte il nostro sistema immunitario. L’olio è un nutriente fondamentale anche per quanto riguarda la digestione grazie all’alta capacità di assorbimento.