header_3
Il Soggetto promotore

assoproli bari

“ASSOPROLI BARI”, società cooperativa agricola la cui denominazione sociale è assunta dall’Associazione produttori olivicoli (ASSO.PR.OLI.), ha svolto e svolge la sua attività nel territorio della provincia di Bari e nei territori limitrofi delle province confinanti. Oggi Assoproli è una tra i maggiori organismi cooperativi italiani del comparto olivicolo con :

0
Base associativa • produttori
Di cui
0
Cooperative olivicole

Scopo precipuo di Assoproli è quello di:

  • concentrare l’offerta e adeguare la produzione alle esigenze del mercato in armonia con gli indirizzi della politica agricola comunitaria. A tal fine è riconosciuto il potere di emanare:

a) norme comuni di produzione, in particolare per quanto riguarda la qualità dei prodotti o l’utilizzazione delle pratiche biologiche;
b) norme comuni d’immissione sul mercato;
c) norme di conoscenza della produzione, in particolare informazioni in materia di raccolto e disponibilità.

  • stipulare convenzioni e contratti, anche interprofessionali, utili al raggiungimento degli scopi associativi;
  • attuare iniziative a favore dei propri associati per il miglioramento delle condizioni di produzione e dell’offerta, in particolare per la fornitura di servizi e strutture, privilegiando a parità di condizioni, quelle già esistenti presso gli associati;
  • promuovere la costituzione di imprese cooperative e di altre forme associative per la realizzazione e la gestione di impianti collettivi e di stoccaggio, lavorazione, trasformazione e commercializzazione del prodotto;
  • promuovere programmi di ricerca e di sperimentazione agraria diretti alla riconversione e razionalizzazione produttiva delle aziende associate curando, in collaborazione con i competenti servizi nazionali e regionali ed avvalendosi di centri ed istituti pubblici e privati, la diffusione di dati ed informazioni necessari allo scopo;
  • svolgere azioni di promozione e valorizzazione del prodotto, mediante partecipazione a mostre e fiere, l’adozione di marchi e l’utilizzazione di canali pubblicitari e d’informazione anche attraverso l’adozione di progetti di comunicazione grafica coordinata;
  • riscuotere in nome e per conto degli associati premi, incentivi e contributi vari da chiunque disposti in loro favore e rilascia la relativa quietanza liberatoria;
  • compiere tutte le operazioni mobiliari e immobiliari utili al migliore conseguimento dei fini statutari così come disposto dall’art.7 L. 674/78 in deroga all’art. 17 C.C.;
  • svolgere, inoltre, tutti gli altri compiti previsti per le organizzazioni di produttori dalla normativa comunitaria e dalla legislazione nazionale e regionale con particolare riferimento alle attività connesse al regime di aiuto alla produzione e commercializzazione dell’olio d’oliva.